«

»

Feb 25

Quasi un terzo delle donne italiane usa i sex toys

Il 28% delle italiane compra ed utilizza giocattoli erotici. Anche nella coppia sono spesso le donne a prendere l’iniziativa di introdurre sex toys per sperimentare nuove emozioni.

sex toys donne italiane

Un terzo delle acquista ed usa giochi erotici: questo è quanto rilevato dal sito MySecretCase, rivenditore di sex toys online. Anche per le donne felicemente in coppia, l’iniziativa viene la maggior parte delle volte proprio dal “sesso debole” (se così si può ancora chiamare!).

Quando le donne acquistano un vibratore o un altro dispositivo per il piacere proprio e del partner, la spesa media si aggira intorno ai 90 euro. Nonostante la tradizione cattolica, l’Italia si sta dimostrando sempre più di aperta mentalità. Dopo il classico vibratore ed i falli in gomma, i giocattoli più amati dalle italiane sono le “Geisha balls“, sferette per la stimolazione interna, talvolta addirittura azionabili da un telecomando esterno.

Analizzando la penisola, le donne più libertine si registrano al nord est (45%), nel centro (25%) e a seguire nord ovest, meridione ed isole (15%). Il 28% delle italiane rappresenta una fetta considerevole nell’utilizzo dei sex toys, ma rispetto ad altri paesi i numeri sono ancora bassi. In America ad esempio, le donne che amano i giochi erotici sono addirittura il 60%, cui segue il 49% delle inglesi e il 46% delle donne tedesche.

Il trend sembra in deciso aumento, favorito da film, telefilm, romanzi erotici e dichiarazioni di donne dello spettacolo tra cui Cameron Diaz, Demi Moore, Lady Gaga. Inoltre, secondo la sessuologa Marina Anzil, il 60% delle donne prova orgasmi attraverso la stimolazione del : questo spiegherebbe le preferenze sui dispositivi dotati di vibrazione, rispetto a quelli utilizzabili solo per la penetrazione. Questi dati diventano particolarmente rilevanti anche per gli uomini: grazie ai sex toys si può imparare a conoscere meglio la propria compagna e raggiungere insieme un piacere ancora più intenso.

Via: http://www.ilfattoquotidiano.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>